Martedì 14 giugno ore 16. Concerto per il Sindaco di Modena

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Martedì 14 giugno, ore 16. Sala di Rappresentanza del Comune di Modena

Il titolo del concerto offerto al Sindaco di Modena “Il meglio della musica non sta solo nelle note” sottolinea la vicinanza e la volontà dei giovani musicisti dell’orchestra di “restituire” quanto hanno ricevuto dalla partecipazione alla OSGM a tutti i giovani e ragazzi della città. L’importanza del progetto infatti non è tanto nella qualità del saper suonare, quanto nella qualità dello stare insieme divertendosi in armonia, come si fa suonando in orchestra.
Grazie all’impegno come docenti ed educatori degli stessi ragazzi che attualmente compongono l’orchestra, seguendo lo spirito e le metodologie didattiche del “Sistema” la partecipazione sarà aperta anche a chi non ha nessuna conoscenza musicale, con la possibilità di suonare fin da subito in orchestra, ricevendo in prestito gli strumenti musicali.

Dal prossimo settembre infatti partirà una nuova orchestra infantile rivolta a bambini dai 7 anni di età il cui motto sarà “Prima la pratica, poi la grammatica!”.

Per la prima volta dalla nascita sul territorio italiano del Sistema Nazionale dei Cori e delle Orchestre Giovanili, una vera orchestra modenese è stata ammessa nel circuito. Si tratta dell’Orchestra Sinfonica Giovanile Modenese, nata nel 2014 e fortemente voluta dai tantissimi giovani che oggi ne sono i pilastri musicali.

Oggi, la cooperativa Musica e Servizio, presieduta dal Maestro Michele Montanari, porta avanti questo progetto educativo e sociale, insieme ad attività di musica e gioco per bambini da 4 anni di età, grazie all’impegno del M° Emanuele Raganato e del soprano modenese Sara De Matteis che coordinano le attività educative che coinvolgono musicisti giovani e giovanissimi da tutta la provincia di Modena.

Lo stesso consiglio di amministrazione della cooperativa sia costituito da 4 giovani musicisti dell’orchestra, tutti al di sotto dei 20 anni di età, insieme a 3 genitori dei bambini e ragazzi che frequentano le attività.

Proprio per questa vocazione “sociale”, il comitato centrale, ha ammesso l’OSGM nell’elenco dei nuclei aderenti al Sistema. Sono stati analizzati tutti gli interventi, dalla didattica innovativa dell’attuale direttore, il Maestro Emanuele Raganato, agli ormai famosi “concerti cadeau”, iniziative tipiche dell’OSGM e che prevedono l’abbattimento sistematico di tutte le barriere tra pubblico e orchestra, dal palco all’abito da concerto, creando dei posti liberi affianco ad ogni musicista, per permettere a tutti di poter usufruire dell’esperienza della musica dall’interno e per portare la musica in ogni luogo.

“E’ un grande risultato”, commenta il Presidente Montanari, “perchè per la prima volta si riconosce un impegno che viene dai giovani. Sono loro che hanno creato l’OSGM e sono loro che la fanno vivere.” L’OSGM può oggi contare numerosissimi concerti, tutti condotti per scopi benefici, di solidarietà sociale e impegno culturale.

IL SISTEMA DELLE ORCHESTRE E DEI CORI GIOVANILI E INFANTILI IN ITALIA

Il Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili in Italia è nato nel dicembre del 2010, ispirato al  modello de “El Sistema”  venezuelano fondato dal  Maestro José  Antonio Abreu  che ha ottenuto il riconoscimento mondiale per lo sviluppo dell’azione sociale attraverso la musica.

Il Sistema italiano sta cambiando radicalmente il metodo educativo delle nuove generazioni, operando in contesti dove è forte il disagio giovanile, dalle grandi città del Nord alle periferie del Sud d’Italia, in cui sono presenti forme di microcriminalità, delinquenza giovanile, dispersione scolastica, uso e traffico di droghe tra minorenni, emarginazione.

L’obiettivo del Sistema in Italia è di diffondere l’educazione musicale come risposta alle difficoltà che gravano sul mondo giovanile, come prevenzione e cura delle distorsioni psico-sociali, attraverso una nuova capacità di progettare il futuro, una rinnovata scala di valori umani, contribuendo al contempo allo sviluppo economico e sociale delle aree di riferimento. Con il Sistema, si sta avviando una rivoluzionaria azione di sistema volta ad offrire a livello nazionale l’opportunità di accesso gratuito alla musica a un numero sempre maggiore di bambini e ragazzi.